Convegni

Convegno internazionale di storia postale 13-15 giugno 2019

L’Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” organizza il convegno internazionale dal titolo “Storia postale. Sguardi multidisciplinari, sguardi diacronici”, che si terrà a Prato dal 13 al 15 giugno 2019. Il titolo, volutamente ampio, accoglie le suggestioni della multidisciplinarità della storia postale e del suo sviluppo dall’antichità classica a oggi e rende possibile affrontare qualsiasi tema correlato alla storia postale, sviluppabile nei più vasti archi cronologico e geografico. Questo incontro vuole essere il primo di una serie che l’Istituto auspica periodica. Oltre ai risultati scientifici, vuole proporre anche un’occasione d’incontro internazionale fra studiosi del tema e uno sguardo allo stato dell’arte della ricerca europea. È quindi un’introduzione a un nuovo percorso di studi europei che l’Istituto si augura possa svolgersi nella più ampia collaborazione.



Partecipazioni precedenti

Membri dell’Istituto sono stati presenti a tavole rotonde, convegni e congressi storici come quelli di Lucca (1984), organizzato dal Centro interuniversitario di studi e ricerche storico-militari, di Bologna (1988), organizzato dall’Accademia di studi filatelici e numismatici, di Taormina (1989), organizzato dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, di Ravenna (1991), organizzato dall’Istituto assieme all’Università di Bologna, ed al I Congresso Internazionale di Madrid, organizzato nel 1993 dalla Secretarìa General de Comunicaciones spagnola, al convegno italo-francese sulle comunicazioni telegrafiche tenuto nel 1993 ad Alessandria, a Cattolica (1994) in occasione del Colloquio annuale della Società di studi romagnoli, alle edizioni 8ª, 9ª e 11ª del “Colloque Internationale sur l’Histoire des Postes & Télecommunications”, organizzate dalla francese FNARH a Parigi (1993), Caen (1995) e Saverne (1998) rispettivamente, al convegno internazionale Fiume nel secolo dei grandi mutamenti, tenuto a Fiume nell’aprile 1999.

Da ricordare anche la partecipazione alla giornata di studio Cooperare fra diversi: il sistema provinciale pratese (Prato, 10 dicembre 1999) e all’esposizione “Si apran le stanze: mostra bibliografica e della produzione editoriale delle biblioteche della provincia di Prato”.

Da ricordare anche la partecipazione dell’Istituto al Convegno “Pellegrini e Pellegrinaggi a Loreto nei secoli XV-XIX”, (Loreto 8 - 10 novembre 2001) organizzato congiuntamente dall’Archivio storico lauretano e dalla Deputazione di Storia Patria marchigiana.

Significativa, infine, la partecipazione al “Foro Postal Europa-America 2002”, organizzato dal governo spagnolo e tenuto a Madrid dal 6 all’8 maggio 2002. Nel 2004, dal 25 al 27 novembre a Berna, l’Istituto ha partecipato all’annuale convegno organizzato dalla CECOMM (Conference of European Comunication museums), associazione che riunisce i musei postali e delle telecomunicazioni d’Europa. L’Istituto ha illustrato un progetto di collaborazione a livello europeo: “Proposal for a multimedia European project on European post roads”.

Dal 21 al 25 agosto 2006 l’Istituto è stato presente ad Helsinki, al XIV International Economic History Congress, dove per la prima volta si è avuta una sezione dedicata alla storia postale, a cura di Andrea Giuntini e Richard John.

Nel 2007, con il proprio socio Armando Serra, l’Istituto ha partecipato al 16e Colloque Historique FNARH a Strasburgo (18-19 ottobre 2007) con “La naissance des postes et télecommunications vaticanes en 1929”.

Convegni organizzati

L’Istituto ha organizzato nel 2002 una Giornata di studi internazionale:
Sul filo della Comunicazione - La telegrafia nell’Ottocento fra economia, politica e tecnologia
Communication and its lines - Telegraphy in the 19th Century among economy, politics and technology
Prato, 20 settembre 2002

Un approccio metodologico
Angel Calvo, Università di Barcellona: Reti di telecomunicazioni e sviluppo economico.

Fra Stato e mercato
Donard De Cogan, School of Information Systems, Università dell’East Anglia, Norwich: Pubblico e privato nella telegrafia transatlantica dell’800.
Richard John, Università dell’Illinois, Chicago: Impresa privata o bene pubblico? Le deregolamentazione delle comunicazioni negli Stati Uniti: un problema politico per il paese, 1839-1851.

La rivoluzione dei telegrafi
Andrea Giuntini, Università di Modena e Reggio Emilia: Il potere dei cavi. Le telecomunicazioni sottomarine nel Mediterraneo.
Stefano Baia Curoni, Luca Fantacci, Università Bocconi, Milano: La telegrafia e le nuove pratiche finanziarie.
Pascal Griset, Università della Sorbona, Parigi: La Francia e l’adozione del telegrafo elettrico: un successo senza un vero e proprio avvenire.

L’esperienza italiana
Gianni Paoloni, Università della Tuscia, Viterbo: Il servizio dei telegrafi nell’Italia post-unitaria. Aspetti istituzionali.
Simone Fari, Università di Bari: La tecnologia che corre sul filo. Il cambiamento tecnologico nei primi trent’anni dell’esperienza telegrafica italiana fra successi e difficoltà.