Fototeca FSFI

La Federazione fra le Società Filateliche Italiane (FSFI) alla fine degli anni Cinquanta istituì la Fototeca federale, su iniziativa del torinese Piero Damilano (1919-1994), all’epoca consigliere della Federazione, che divenne il delegato per la fototeca; ricoprì questa carica sino alla morte.

La Fototeca conserva fotografie, in bianco e nero o a colori, di francobolli e buste di particolare interesse filatelico e collezionistico, spesso montate su cartoncini di formato A4 con brevi note descrittive dattiloscritte.

Alla morte di Damilano la Fototeca, che era conservata nella sua abitazione, fu depositata presso l'Unione Filatelica Subalpina di Torino. Nel 1995 venne presa in carico dal torinese Italo Robetti, consigliere federale, che ricevette le schede non ordinate in scatoloni e provvide alla messa in ordine e alla sistemazione in cartelle intitolate.

Gli sviluppi della tecnologia digitale hanno resa obsoleta la raccolta di tale documentazione sotto forma cartacea, di conseguenza la Fototeca è stata chiusa e versata all’Istituto nel 2004. Ora, grazie al lavoro dei volontari, è collocata nella posizione 66.A.1. Consiste in 268 cartelle-contenitori, ciascuno etichettato, da 66.A.1.1 (Prefilateliche), a 66.A.1.268 (Cosmonautica).

La Fototeca è consultabile con le stesse modalità previste per la biblioteca.