Archivio per la storia postale N. 13 (42)
8 Novembre 2021

Archivio per la storia postale N. 14 (43), settembre - dicembre 2021, € 20,00

Indice

Bruno Crevato-Selvaggi, Editoriale


Tra Parigi e Costantinopoli. Una via postale rivoluzionaria attraverso Sebenico in Dalmazia
Bruno Crevato-Selvaggi, Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus, bruno.crevatoselvaggi@gmail.com

Title
Between Paris and Constantinople. A revolutionary postal road through Sebenico in Dalmatia.


Parole chiave
Francia rivoluzionaria. Nicolò Bartoletti Zulatti. Marie Louis Henri Descorches. Sebenico. Servizio postale Parigi-Costantinopoli.

Keywords
Revolutionary France. Nicolò Bartoletti Zulatti. Marie Louis Henri Descorches. Sebenico. Paris-Constantinople Postal Service.


Riassunto
Nel 1792 la Francia rivoluzionaria desiderava accreditarsi presso la Sublime Porta e inviò nel tempo alcuni diplomatici, che ebbero il problema di organizzare efficienti servizi di comunicazione fra Costantinopoli e Parigi, perché quelli tradizionali erano pericolosi o vietati. Il primo inviato, Marie Louis Henri Descorches, e il console francese a Sebenico in Dalmazia, Nicolò Bartoletti Zulatti, organizzarono un efficiente servizio: Costantinopoli, Travnik, Sebenico, Venezia, Edolo, Coira, Basilea, Parigi, che durò probabilmente due anni, dal maggio 1795 al maggio 1797. Si tratta di un servizio prima non conosciuto, riscoperto grazie alla documentazione conservata negli Archivi diplomatici francesi.

Abstract
In 1792, revolutionary France wished to accredit with the Sublime Porte and sent a number of diplomats. They needed to organise efficient communication services between Constantinople and Paris, as the traditional ones were dangerous or prohibited. The first envoy, Marie Louis Henri Descorches, and the French consul in Sebenico in Dalmatia, Nicolò Bartoletti Zulatti, organised an efficient service: Constantinople, Travnik, Sebenico, Venice, Edolo, Chur, Basel, Paris, which probably lasted two years, May 1795 to May 1797. A previously unknown service, it was rediscovered thanks to the documentation preserved in the French diplomatic archives.



L’Archivio Paolo Vollmeier. L’inventario della quinta, sesta e settima serie
Adele Manzoni, Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus, issp@issp.po.it

Title
The Paolo Vollmeier Archive. The Inventory of the Fifth, Sixth and Seventh Series


Parole chiave
Paolo Vollmeier. Archivi. Sardegna.

Keywords
Paolo Vollmeier. Archives. Sardinia.


Riassunto
Lo studioso Paolo Vollmeier donò in vita il proprio archivio all’Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi”. L’inventario è in corso: lo si presenta qui per le serie quinta, sesta, settima.

Abstract
The scholar Paolo Vollmeier donated his archive to the Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi”. The inventory is in progress: we are here presenting the fifth, sexth, seventh series.



Maria Rosa Tommasi, fondatrice e direttrice nel 1894 de «L’Araldo timbrologico e numismatico»
Beniamino Bordoni, Unione Stampa Filatelica Italiana, bb@ebbipubblicita.it

Title
Maria Rosa Tommasi, founder and editor in 1894 of «L’Araldo timbrologico e numismatico».


Parole chiave
Editoria filatelica otto-novecentesca. Presenza femminile in filatelia. Maria Rosa Tommasi.

Keywords
19th-20th century philatelic publishing. Female presence in philately. Maria Rosa Tommasi.


Riassunto
Dopo uno sguardo all’editoria filatelica ottocentesca e primonovecentesca e alla presenza femminile agli eventi filatelici o nelle pubblicità, si presenta la figura di una donna attiva nel mondo filatelico come collezionista, commerciante, autrice ed editrice.

Abstract
After an overview of the 19th and early 20th century philatelic publishing and of the presence of women at philatelic events or in advertising, a woman is portrayed who was active in the philatelic world as a collector, dealer, author and publisher.



Dal mondo internazionale della storia postale
Recensioni e segnalazioni bibliografiche
Notiziario
Note per gli autori
Pubblicazioni dell’Istituto