Notizie varie
16 Maggio 2021
Vedi tutti

La posta mai immaginata – Secondo ciclo

La posta mai immaginata - Secondo ciclo

Secondo ciclo del percorso dedicato al mondo della posta ascoltando chi lo utilizza quale strumento d’arte, conservazione, cultura, intrattenimento.

Dopo il ciclo aperto il 12 aprile e concluso il 18 maggio, il “Tavolo dei «postali»” propone -grazie alla collaborazione con il Museo storico della comunicazione (ministero dello Sviluppo economico)- altre quattro conferenze per scoprire ulteriori aspetti che fanno del settore postale uno strumento d’arte, conservazione, cultura, intrattenimento.

Perché il comparto, al di là del servizio per il quale è nato, sa raccontare la storia politica, economica, sociale, artistica, sociologica di un Paese. Basta saperlo esaminare con attenzione e curiosità. Così, in base al punto di vista specifico attraverso cui viene osservato, possono emergere informazioni, notizie, testimonianze, usi e prove curiose, inconsuete, talvolta sorprendenti.

Il percorso “La posta mai immaginata”, dunque, si rinnova per altri quattro lunedì consecutivi, dal 24 maggio al 14 giugno, sempre dalle ore 18 alle 19 attraverso la piattaforma Zoom.

Il link per accedere agli incontri va chiesto a museo.comunicazioni@mise.gov.it.

I nuovi approfondimenti seguono quelli dedicati al Museo dei Tasso e della storia postale di Camerata Cornello (Bergamo), al Museo del Risorgimento di Milano, all’arte postale, al postcrossing, al “Festival delle lettere” e all’impiego di francobolli e cartoline a fini di propaganda bellica, protagonisti dei primi sei pomeriggi. Le registrazioni sono nel canale Youtube del Polo culturale che fa capo al dicastero, https://bit.ly/3xbGnKg.


Comunicato stampa Locandina Il ciclo precedente