Giancarlo Rota
Sessione di volontariato / 2
9 Agosto 2021

XIX Colloquio di storia postale

XIX Colloquio di storia postale

Sono stati confermati i contenuti del “XIX Colloquio di storia postale” dal titolo “Uomini e donne di posta e filatelia”, previsto per il 18 settembre presso l’Archivio di stato, in via Ser Lapo Mazzei 41.

Ecco il programma definitivo:

09.00  Saluti istituzionali
09.20  Francesco Giuliani, Università di Foggia: “Edoardo De Betta e la sua relazione filatelica negli atti del Reale istituto veneto di scienze, lettere ed arti (1884)”
09.40  Beniamino Bordoni, Unione stampa filatelica italiana: “Maria Rosa Tommasi, fondatrice e direttrice dell’«Araldo timbrologico e numismatico» nel 1895”
10.00  Alberto Cavalieri, Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus: “Per la posta e contro la posta”
10.20  Gloria Camesasca, Archivista e ricercatrice: “«Carità m’indusse a scrivere»: le lettere di ser Lapo Mazzei a Francesco Datini”
10.40  Umberto Livadiotti, “Sapienza” Università di Roma: “Volti antichi (di uomini e donne) nella filatelia”
11.00  pausa caffè
11.30  Alfonso Di Cosimo, Comune di Sabaudia: “Il Palazzo Mazzoni in Sabaudia: storia di un riutilizzo di pubblica utilità”
11.50  Flavio Riccitelli, Associazione italiana di aerofilatelia: “Un famoso postino volante: Charles Augustus Lindbergh”
12.10  Michela Nucciarelli, Museo del merletto di isola Maggiore (Tuoro sul Trasimeno, Perugia): “«Penso che la posta non è famosa in Italia». Il carteggio Guglielmi”
12.30  Mario Coglitore, Università Ca’ Foscari Venezia: “Mezzemaniche e signorine. Impiegate e impiegati postali tra storia e memoria”
12.50  Ketty Borgogno, Cifo – Collezionisti italiani di francobolli ordinari: “Donna filatelista ricercatrice”
13.10  Discussione e conclusione dei lavori

Conduce: Bruno Crevato-Selvaggi, Istituto di Studi Storici Postali “Aldo Cecchi”.

Il Colloquio si tiene nella sede dell’Archivio di Stato di Prato. L’ingresso è libero e, stante le attuali norme anti coronavirus, occorrono mascherina, “fede di sanità” (ovvero la “certificazione verde Covid-19”) e distanziamento. Da qui – visto il numero massimo di persone ammissibili nella sala – la necessità di prenotarsi scrivendo a segreteria@issp.po.it.


Programma Colloqui